Helga Lumbar: Compleanno in copertina
Le copertine dei romanzi e delle raccolte di poesie di Nidia Robba realizzate con i dipinti della pittrice Helga Lumbar

19-31 marzo 2010
Bottega d'arte "Le Amèbe"- Trieste
www.amebe.com

Alcune tra le copertine dei libri di Nidia Robba con dipinti di Helga Lumbar

Helga Lumbar Robba - Tramonto sulla laguna - olio e pastelli - copertina romanzo I carati dell'amore di Nidia Robba
I carati dell'amore, romanzo (2009)
Helga Lumbar Robba, Tramonto sulla laguna
olio e pastelli
Prefazione
linea verticale
Helga Lumbar Robba - Verso l'eclissi - olio su antica tela - copertina romanzo La verità falsa di Nidia Robba
La verità falsa, romanzo (2007)
Helga Lumbar Robba, Verso l'eclissi
olio su antica tela
Recensione
linea verticale
Helga Lumbar Robba - Spazi della mente - acrilico su lino antico - raccolta di poesie Quadri dell'anima di Nidia Robba
Quadri dell'anima, raccolta di poesie (2006)
Helga Lumbar Robba, Spazi della mente
acrilico su lino antico
Presentazione


Giornata di presentazione libro I carati dell'amore di Nidia Robba a Trieste, settembre 2009 Mostra antologica dedicata alla scrittrice e poetessa Nidia Robba, in occasione del suo compleanno. In particolare si ricorderà il romanzo più recente, I carati dell'amore, pubblicato nel settembre 2009. La serata si è svolta presso il Centro Socio Culturale di Villa Prinz a Trieste il 24 settembre '09. Sono intervenuti come relatori: la sig.ra Maria Grazia Mora (poetessa), il dott. Fausto Ranieri (psicologo), la curatrice artistica Gabriella Machne e, ospite d'onore, il critico d'arte Giancarlo Bonomo. Successivamente in ottobre, la figlia di Nidia Robba, la sig.ra Helga Lumbar, è stata gradita ospite all'inaugurazione della collettiva Qualcosa di prezioso, curata da G. Machne e svoltasi a Monfalcone (Gorizia) presso il Caffè Carducci. Sia il titolo della collettiva che il luogo erano un connubio perfetto tra la pittura ed il libro di Nidia I carati dell'amore. Altre informazioni sulla scrittrice sono pubblicate nella pagina "Artisti" del sito della Bottega d'arte "Le Amèbe".

«Presentare il libro assieme ad altri relatori è stata un'esperienza piacevolmente insolita per me che mi occupo di pittura e non di letteratura. Il romanzo scorre veloce, senza pesantezze. Se leggendo un racconto come questo si fanno strada delle riflessioni, come è accaduto a me, allora vuol dire che il libro è un buon libro. La storia raccontata è di fantasia, ma prende spunto dalle grandi sofferenze di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, durante l'esodo dovuto alla situazione della 2a guerra mondiale, andando incontro ad un ignoto destino. La trama de I carati dell'amore infatti vede la protagonista partire esule dall'Istria verso Grado (Gorizia), cittadina alla quale il libro è dedicato. La vicina Monfalcone è un altro punto focale della storia, dove si muovono i protagonisti della storia. Dopo varie vicissitudini d'amore e di sofferenza, che ruotano attorno a Qualcosa di prezioso, la protagonista troverà il suo "Angelo".

Non racconterò oltre... lasciando a chi lo leggerà il libro il piacere della scoperta. Racconterò invece in breve i punti che ho sviluppato durante la serata di presentazione. Il libro inizia in dialetto: simbolicamente è la nostalgia e le radici della propria terra: l'Istria. Rappresenta quel dolore sordo che scandisce i battiti del cuore per la situazione dura dell'esodo con tutte le sue conseguenze umane, interiori e di disagio. Altro punto importante è la figura del padre della protagonista. Un uomo duro, rigido. Un uomo toccato da tanti dolori che si chiude in se stesso. Ma crescendo la figlia comprende e soprattutto non giudica ma ama. Proseguendo nella lettura s'arriva ad un punto cruciale della storia, dove si parla del tentativo di un gesto estremo, causato da una situazione di grande sofferenza.

Più di una volta nella storia viene a mancare un affetto. Dalla perdita della propria Patria agli affetti di famiglia. Ma il modo di reagisce è diverso almeno in due circostanze. Nella prima c'è la morte che le toglie la presenza di una persona cara. Il dolore è grande, ma la vita prevale e si torna pian piano a vivere. Nell'altra circostanza c'è un togliere la presenza in un modo diverso: la persona cara semplicemente se ne va, senza lasciar nessun spiraglio di un rapporto amichevole. Per alcune circostanze è come se il personaggio si trovasse davanti alla cancellazione della propria identità. Ecco perché, senza un appoggio morale, si sfiora la tragedia. Se in quel momento della storia è mancata una figura amica, ecco però che nel momento forse più importante di tutta la storia arriva un Angelo nella vita del personaggio.

E questa è l'ultima figura sulla quale mi sono soffermata a pensare: un Angelo che a volte appare nella nostra vita e ci solleva dal nostro dolore. Un Angelo che sa accoglierci nella sua vita così come siamo, con tutti i nostri difetti e con tutti i nostri pregi; perché solo chi ci vuol veramente bene non ci giudica ma sa comprenderci. Tutte queste situazioni parlano dei carati dell'amore: quanto vale una persona, quanto vale la vita di una persona... Con il carato si pesa qualcosa di prezioso, e l'Amore lo è. C'è l'affetto e il lato sentimentale, ma c'è un Amore anche più grande: l'Amore verso l'altro. Queste sono state le mie emozioni nel leggere il libro I carati dell'amore di Nidia Robba e vi invito a leggerlo: in esso troverete un romanzo dalle tante riflessioni profonde». (Gabriella Machne, curatrice artistica e relatrice)




Le copertine dei libri di Nidia Robba con dipinti di Helga Lumbar (Ingrandimenti delle copertine dei romanzi e dei libri di poesie di Nidia Robba)

La verità falsa: Il libro in cornice (Articolo su dipinto della pittrice Helga Lumbar Robba per la mostra "Mondi Diversi")

Nidia Robba - Romanzi, raccolte di poesie, notizie

Newsletter Kritik di Ninni Radicini con notizie su mostre d'arte, cinema e recensione libri
Prima del nuovo numero di Kritik


Mappa del sito www.ninniradicini.it

Home page