La verità falsa: Il libro in cornice
Opera della pittrice Helga Lumbar Robba per la mostra "Mondi Diversi"

di Ninni Radicini
08 giugno 2009


Helga Lumbar Robba - Verso l'eclissi - dipinto per la copertina del romanzo La verità falsa di Nidia Robba
Helga Lumbar Robba
Verso l'eclissi
olio su tela
              
La copertina del libro La verità falsa di Nidia Robba
Nidia Robba
La verità falsa

Recensione



La verità falsa, romanzo di Nidia Robba, ambientato tra Italia (Venezia e Milano), Austria, Svizzera, Grecia, diventa un quadro, ad opera della figlia, Helga Lumbar, per la prima volta esposto alla mostra "Mondi Diversi" allestita a Venezia presso il bar Le Cafè (02-28 giugno 2009). Curata da Gabriella Machne, l'esposizione presenta dipinti di Gian Carlo Domeneghetti, Susanna De Vito, Margherita Donnarumma, Pasquale D'Ambrosio, Marina Grassi, Maurizio Leoni, Salvatore Marchese, Nives Vocchi, Bruna Zazinovich e fotografie di Moreno Gerzeli, Laura Poretti Rizman, Edvard Ciani.

Il quadro realizzato da Helga Lumbar è una costruzione artistica, letteraria, poetica, incentrata materialmente sul volume pubblicato nel 2007, con in copertina un suo dipinto astratto (olio su tela) dal titolo Verso l'eclisse, disposto dentro una cornice antica: il quadro valorizzato dall'essere parte di un opera letteraria che a sua volta diventa opera d'arte. Questa scansione di opere in scala - la cornice antica, il libro, il dipinto - in realtà prosegue con la valutazione dello stesso dipinto. L'apparente evidenza tematica della luce e dell'oscurità è derivata solo da una semplice visione di superficie. E' necessario invece destare lo sguardo a lato, su uno stormo, forse di albatros, che dopo aver lasciato una zona illuminata in modo inquietante, si dirigono, nell'oscurità verso chissà quale destino.

Un iper-quadro dalle molteplici letture, esercizio visivo complesso e geniale, a partire dalla rappresentazione del rapporto costante e naturale fra la letteratura e l'arte - in particolare la pittura - mondi che interagisco e comunicano idealità agli individui. Letteratura e arte unite in modo così stretto da delineare l'origine del sapere: le componenti, insieme alla matematica, dello sviluppo del pensiero.

Riuscire a rendere il dettaglio elemento originario di un'opera artistica è virtù propria solo dei grandi autori, poiché richiede la capacità di indurre lo spettatore a cercarlo. Una cultura, prima ancora di diventare modalità operativa, che nel Rinascimento ebbe vertici in alcuni dei capolavori più celebri di Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti. Fino ad arrivare alla contemporaneità, in quella espressione - il cinema - che della pittura ne è erede attraverso la fotografia. Si pensi ad Alfred Hitchcock, con l'uso del carrello e dello zoom, e a Stanley Kubrik, che ha ripreso la tecnica nella celebre sequenza finale di Shining. E a Werner Herzog, che l'ha utilizzata in modo inverso, all'inizio di Aguirre.

Nell'opera recente di Helga Lumbar Robba questa modalità oltre ad essere concettualmente orientata dall'insieme al particolare può essere considerata al contrario. L'opera d'arte - il dipinto Verso l'eclissi - è il particolare contenuto nel libro, ma il particolare contenuto del libro diventa essenziale per il quadro. Questa nuova opera, volta in direzione della espressione concettuale, rappresenta inoltre una novità nella sua produzione artistica, in genere astratta o figurativa orientata verso l'Impressionismo. Vari suoi dipinti sono caratterizzati da una stretta relazione con i romanzi e le raccolte di liriche della madre, diventando illustrazioni o immagini di copertina. Non è casuale che la sua prima personale, allestita alla fine del 2004, abbia avuto per titolo Mater et Filia.



Compleanno in copertina
Le copertine dei romanzi e delle raccolte di poesie di Nidia Robba realizzate con i dipinti della pittrice Helga Lumbar


19 marzo 2010 - 31 marzo 2009
Bottega d'arte "Le Amèbe"- Trieste
Presentazione

Nidia Robba - Romanzi, raccolte di poesie, notizie

Newsletter Kritik di Ninni Radicini con notizie su mostre d'arte, cinema e recensione libri
Prima del nuovo numero di Kritik


Mappa del sito www.ninniradicini.it

Home page