Paolo Diacono protagonista di uno dei Dialoghi nel libro di Nidia Robba pubblicato nel 2016 a Trieste

Dialogo di Nidia Robba con Arminio, eroe germanico di Teutoburgo

Prestilla

«Nobile longobardo»

Paolo Diacono, chiamato anche Paolo di Varnefrido, Paulus Diaconus o Paul Varnefried, nacque da una nobile famiglia longobarda tra il 720 ed il 730 dopo Cristo a Varnefrido, l'attuale Cividale in Friuli, il Forum Iulii, fondato da Giulio Cesare, che si recava in Gallia e che diede per estensione il nome a tutto il Friuli. Fu poi ribattezzata Varnefrido dal valoroso popolo dei Longobardi, che discendeva dalla lontana e fredda Svezia e che occupò anche gran parte della Lombardia, considerando Pavia la capitale di tutto il loro regno e dei vari ducati del Sud d'Italia.

Egli visse per qualche tempo alla corte di re Astolfo e Desiderio e poi fu monaco nel convento di Montecassino, dove morì nel 799. Recatosi in Francia presso Carlo Magno per implorare la liberazione di suo fratello Arichis, che aveva partecipato alla rivolta del Friuli contro i Franchi, fu accolto con grandi onori e proclamato Poetarum vatumque doctissimus. Scrisse tra l'altro Gesta Episcoporum Metensium, Historia Romana, che divenne un manuale utilizzato nelle scuole medievali, Poesie e Historia Langobardorum, sua opera capitale e palpitante per la commossa partecipazione dell'autore alle cose che racconta.

Dialogo

«Ora et labora»

Ora et labora ! Buongiorno!

Oh caro che bella apparizione! Però non posso seguire il tuo comando. Lo posso seguire solamente un poco e non bene, almeno come vorresti tu.

Cosa vuoi dire? Non sei una cristiana?

Sì, ma le preghiere le recito poco. Devo dirti la verità: le lunghe tiritere ripetute e ripetute mi annoiano, e guarda, a me non interessano gli intermediari; io parlo direttamente con Dio o con Gesù o con la Vergine ed i Santi.

Oh ma come ti permetti di rivolgerti direttamente al Signore?

E' il nostro Padre. Egli è il Padre di tutte le creature. Mi spiace dire questo a te, che sei l'aiutante del prete e che hai tante mansioni da poter svolgere in sua vece.

Oh meno male che hai compreso almeno questo!

In quanto al lavoro è ancora peggio: sto male da più di 20 anni, ma dopo tante cure, iniezioni e controlli finalmente 5 anni fa mi hanno concesso la pensione per l'invalidità.

Ma io non ho mai avuto pensioni, non so nemmeno cosa siano!

Oh be', io non ho altro che quella: di ben pochi denari! Tu invece avevi i potenti al tuo fianco, la tua nobile stirpe longobarda ti ha ben introdotto presso duchi, principi ed imperatori. Tutti ti hanno considerato come giustamente ti meritavi. Io so che tu hai fatto tanto per l'ordine, per i confratelli e per i rapporti con i più grandi della tua epoca.

Quello che tu dici è verissimo, anche con l'imperatore Carlo Magno.

Ah è vero! L'imperatore del Sacro Romano Impero, che ti ha concesso la liberazione di tuo fratello, accogliendoti con tutti gli onori e ti ha considerato "doctissimus". Presso di lui hai scritto tante opere ed il libro tuo più famoso, che racconta dei miei veramente preferiti Longobardi: Historia Langobardorum.

Oh grazie cara! Io lo so che tu hai compreso che io avevo nell'anima la forte e dolcissima Teodolinda. Un secolo ci divide, ma lei ha avvertito tutto ciò che io sentivo per la mia gente e per la religione, ma sono vissuto in un'epoca dove pochi avevano il privilegio del cavallo. Tutti andavano a piedi!

Ah sì lo so! Fino a Montecassino dal Friuli, ma dopo da Montecassino in Francia e tu davanti agli occhi avevi sempre un monte e, superato questo, ne avevi un altro, ma hai portato la tua regola ed il tuo sapere fino al vertice...

Sento che il mio tempo sta per finire, perché il cielo mi aspetta. Va a Varnefrido, cammina per quelle strade, respira l'aria che viene da Castelmonte e guarda quell'acqua del Natisone che scorre limpida e pura, come la Fede, che cerco di aumentare in te.



Dialoghi - Libro di Nidia Robba con in copertina un disegno di Helga Lumbar Robba Dialoghi
di Nidia Robba
ed. La Mongolfiera libri, pagg. 187, Trieste, marzo 2016

«Conversazioni per il presente»
Prefazione

Newsletter Kritik di Ninni Radicini su mostre d'arte cinema libri
Prima del nuovo numero di Kritik


Prefazioni e recensioni di Ninni Radicini

Mappa del sito www.ninniradicini.it

Home page