Tazio Nuvolari, pilota leggendario per le vittorie nelle gare più celebri e per la abilità nella gestione dell'auto da corsa Opera dalla mostra Artisti per Nuvolari alla Casa Museo Sartori Artisti per Nuvolari
Quarta rassegna, 11 settembre - 23 ottobre 2016
Casa Museo Sartori - Castel d'Ario (Mantova)
www.artistipernuvolari.it

Da una idea e progetto di Adalberto Sartori, gli artisti che sono stati invitati dalla curatrice della mostra Arianna Sartori a realizzare appositamente un dipinto o una scultura in omaggio al pilota Tazio Nuvolari. Questa edizione è ampliata da un'esposizione collaterale di opere grafiche di Nicola Costanzo: una serie di tredici xilografie a più colori, realizzate dalla fine degli anni Ottanta, e dedicate alla vita del Campione, con uno sconfinamento di alcune tavole dedicate a Gabriele D'Annunzio compresa una xilografia che li raffigura nello storico incontro del 28 aprile 1932 al "Vittoriale".

In altre due sale della "Casa Museo" sono esposte una selezione di opere già presentate al pubblico nelle precedenti edizioni di "Artisti per Nuvolari", realizzate da: Claudio Benghi, Simone Butturini, Tindaro Calia, Stefano Ciaponi, Piero Costa, Valter Davanzo, Marcello Della Valle, Gioxe De Micheli, Marina Falco, Giuliano Ghelli, Francesco Giostrelli, Veronica Longo, Guido Mariani, Impero Nigiani, Fabrizio Orlandini, Stefano Pizzi, Gabriele Poli, Roberto Rampinelli, Giorgio Scano, Giuseppe Tecco, Carla Tolomeo, Giuliano Trombini.

Esposti 57 opere, tra dipinti e sculture, realizzate da: Arduini Marco, Badaloni Ariberto, Barbero Carlo, Barbieri Nicoletta, Bedeschi Nevio, Bellardi Franco, Benetton Simon, Berti Fabrizio, Biagioni Emanuele, Bianco Lino, Bongini Alberto, Buratti Romano, Calabrò Vico, Cancelliere Mario, Capraro Sabina, Castaldi Domenico, Cerri Giovanni, Denti Giuseppe, Faccioli Giovanni, Ferri Massimo, Fonsati Rodolfo, Galante Sabino, Gravina Aurelio, Lo Presti Giovanni, Luchini Riccardo, Macaluso Elisa, Miano Antonio, Molinari Mauro, Monaco Maria Elena, Mutinelli Elena, Origlia Agnese, Paggiaro Vilfrido, Pagliaro Aldo, Pallotta Caterina, Paoli Piero, Pascoli Gianni, Perone Gennaro, Pesci Brenno, Piantoni Beniamino, Picco Achille, Piovosi Oscar, Previtali Carlo, Romani Massimo, Romilio Nicola, Rossato Kiara, Sacco Giovanni, Savazzi Andrea, Sonnini Massimo, Taiana Jo, Taramasco Fabio, Terreni Elio, Valentinuzzi Diego, Venditti Alberto, Venuto Luciana, Vitale Francesco, Viterbini Paolo, Zoli Carlo.

Catalogo a cura di Arianna Sartori: 160 pagine con presentazione di Attilio Facconi e testo critico di Maria Gabriella Savoia, riproduce le 70 opere, le 58 biografie degli artisti e riporta i contenuti in italiano ed inglese - Archivio Sartori Editore, Mantova (€ 25,00)

«Quando abbiamo aperto "Casa Museo Sartori", organizzare una rassegna dedicata a Tazio Nuvolari è stata un'avventura che ci ha affascinato. Il successo è stato notevole, alto il riscontro nazionale, molti sono gli artisti che abbiamo invitato, e molti sono quelli che si sono proposti e così con tenacia siamo giunti alla quarta edizione di "Artisti per Nuvolari". L'esposizione raccoglie circa sessanta opere tra dipinti, sculture, ceramiche e tecniche miste, realizzate da altrettanti artisti italiani; tra questi almeno venticinque partecipano per la prima volta alla mostra. Scegliere Tazio o qualche cosa che abbia fatto o che parli di Lui... non facile riuscire ad esprimere un concetto nuovo e a evidenziare la propria poetica rispetto ad un tema definito, una vera e propria committenza.

Gli artisti invitati hanno dovuto così studiare, documentarsi attraverso i mass media anche informatici che, a dire il vero, offrono una documentazione vastissima in foto, giornali, filmati d'epoca, sulla vita e sulle "epiche ed eroiche" vicissitudini sportive, tanto da potersi davvero definire epopea di Tazio. E se per epopea si comprende la narrazione poetica di gesta eroiche; oppure un poema epico, o ciclo di poemi, che raccoglie in unità organica racconti leggendari per lo più elaborati dalla tradizione, possiamo certo affermare che Tazio meriti davvero attenzioni... e proprio questo è avvenuto, proprio in questi giorni dovrebbe uscire nelle sale cinematografiche un film dedicato al pilota mantovano...

Gli artisti hanno perciò aderito con entusiasmo e quindi si sono messi al lavoro con opere ideate, create, sognate, inventate o interpretate, ispirandosi all'iconografia classica, tramandata dalle vecchie e storiche immagini fotografiche e dai filmati di archivio. Il risultato anche questa volta è ricco, capace di suggerire nuove chiavi di lettura, di stimolare curiosità, e risultare interessante come per le passate edizioni. (...)» (Semplicemente Nuvolari, di Maria Gabriella Savoia)

Visualizza Locandina della mostra 2016




Artisti per Nuvolari ed. 2013
Cinquantuno dipinti per Tazio Nuvolari, il pilota dal coraggio leggendario e dall'audacia invidiata

15 settembre (inaugurazione ore 11.00) - 17 novembre 2013
Casa Museo Sartori - Castel d'Ario (Mantova)
www.artistipernuvolari.it

Il percorso espositivo della Casa Museo Sartori, inizia dedicando una mostra-omaggio ad uno dei personaggi che meglio rappresenta la comunità di Castel d'Ario e dell'Italia intera: Tazio Nuvolari. L'appuntamento coincide con il 60° anniversario della scomparsa del grande pilota. Già all'inizio lo abbiamo sentito come un personaggio ideale, capace di ispirare molti artisti perché non anonimo, perché eroe positivo, perché simbolo di un'Italia in crescita, personaggio molto conosciuto, famoso, celebrato e spesso ricordato, da analizzare con attenzione, celebrato sì ma non con l'enfasi che forse meriterebbe. Tazio Nuvolari, il più grande pilota di vetture della prima metà del secolo scorso, è da sempre entrato nell'immaginario popolare, per quelle doti di coraggio, audacia e spregiudicatezza che tutti gli hanno riconosciuto e spesso "invidiato".

Negli anni Trenta, la popolarità di Tazio era straripante, conteso dai grandi dell'epoca: nel 1932, undici giorni dopo il trionfo di Montecarlo, il Vate della letteratura italiana Gabriele D'Annunzio lo riceveva al Vittoriale e lo omaggiava di una piccola tartaruga d'oro, gioiello che Tazio avrebbe poi assunto come proprio simbolo e amuleto. La tartaruga sarebbe stata da lui usata anche nella carta da lettera, dipinta sulla fiancata del suo aereo privato, appuntata sulle sue maglie di colore giallo. Qualche anno dopo, Secondo Casadei, fondatore dell'omonima orchestra, gli dedicava la canzone Nuvolari. Enzo Ferrari, più tardi, di lui diceva "...ha un coraggio quasi disumano".

A Tazio, il pilota che sfidava anche gli aeroplani, sarà dedicata l'importante gara automobilistica "Premio Tazio Nuvolari", e così, la mitica "Mille Miglia" da lui vinta, trova ai giorni nostri, in Castel d'Ario una delle mete scelte spesso, per il percorso. Nella nostra contemporaneità, anche il cantante Lucio Dalla ha voluto dedicare al nostro audace una canzone, divenuta poi famosa. Dicevamo dell'idea di Arianna Sartori di rendere omaggio a Tazio Nuvolari, idea che richiedeva coraggio, e con coraggio lei si è tuffata nell'impresa: ha preso contatti, ha invitato, organizzato e curato la mostra attuale. Agli artisti ha affidato un nuovo mito da studiare, approfondire, sviluppare ed analizzare, che li avrebbe portati alla produzione delle opere che sono qui esposte.

In effetti, gli artisti, di generazioni diverse, provenienti dalle svariate regioni italiane, hanno aderito con entusiasmo. Alcuni artisti avevano vissuto in gioventù il mito di Nuvolari, altri oggi, lo rivivono nel ricordo. Equilibrare le diverse espressioni artistiche, coinvolgere le molte e diverse personalità, non è stato facile, certamente i pittori invitati, come dicevo sono tutti artisti consacrati, tra i quali alcuni sono anche titolari di cattedre in accademie d'arte italiane, in più anche altri artisti che, pur essendo giovani, già si sono posti all'attenzione della migliore critica, hanno prodotto lavori estremamente interessanti e validissimi sia dal punto di vista artistico che culturale. (Maria Gabriella Savoia)

La mostra nasce da un progetto di Adalberto Sartori con i patrocini di Provincia di Mantova, Comune di Castel d'Ario, Comune di Mantova, Automobile Club Mantova, Museo Tazio Nuvolari, Amici del Museo Tazio Nuvolari, AMAMS Associazione Mantovana Auto e Moto Storiche Tazio Nuvolari, Mille Miglia, Mantova Corse, Classic Team, C.M.A.E. Club Milanese Automotoveicoli d'Epoca, Guardie d'onore del Pantheon delegazione di Mantova, Associazione Pro Loco Castel d'Ario e BM Banca Popolare di Mantova. Alla inaugurazione, davanti alla Casa Museo Sartori, passerà la gara d'auto storiche "Criterium 2013. Prove di abilità per auto di interesse storico. V° Gran Premio del Polirone Memorial Donato Solieri San Benedetto Po" organizzata da AMAMS Tazio Nuvolari. Mostra e catalogo a cura di Arianna Sartori.

In mostra sono esposti 51 dipinti realizzati da: Paolo Baratella, Nevio Bedeschi, Franco Bellardi, Claudio Benghi, Simone Butturini, Tindaro Calia, Mario Cancelliere, Sabina Capraro, Giovanni Cerri, Stefano Ciaponi, Rossano Cortellazzi, Piero Costa, Walter Davanzo, Gioxe De Micheli, Franco Dugo, Giovanni Fabbri, Marina Falco, Victor Ferraj, Danilo Fusi, Renato Galbusera, Carlo Adelio Galimberti, Giuliano Ghelli, Matteo Giannini, Francesco Giostrelli, Aurelio Gravina, Veronica Longo, Giovanni Lo Presti, Riccardo Luchini, Marco Manzella, Massimo Marchesotti, Patrizia Masserini, Antonio Miano, Impero Nigiani, Luciano Paganelli, Piero Paoli, Aldo Parmigiani, Carlo Pescatori, Stefano Pizzi, Gabriele Poli, Roberto Rampinelli, Giorgio Scano, Fabio Sironi, Sergio Tarquinio, Giuseppe Tecco, Gino Terreni, Mario Tettamanti, Luigi Timoncini, Antonio Tonelli, Giuliano Trombini, Pierangelo Tronconi, Alberto Venditti.

---

Artists for Nuvolari

The exhibition itinerary programme of the Sartori House Museum begins with an exhibition tribute to one of the best representative personalities of Castel d'Ario community and of all Italy: Tazio Nuvolari. The appointment coincides with the 60th anniversary of the great cars pilot 's death. At the very beginning we felt him as an ideal figure, able to inspire a lot of artists because he was not anonymous: he was a positive hero and a symbol of a growing Italy, a very known and famous personality, celebrated and often remembered, to be carefully analyzed, since he has been honoured - of course - but not with the emphasis that - perhaps - he would deserve... Tazio Nuvolari - the greatest cars driver of the first half of the previous century - has always got into the collective imagination for those qualities of courage, boldness and audacity which all people have recognized and often envied.

In the thirties, Tazio's popularity was enormous and the great of the time competed for him. In 1932, eleven days after Montecarlo's triumph, the poet Gabriele D'Annunzio welcame him at the "Vittoriale" and tributed him with a small golden tortoise, a jewel which Tazio would have later on chosen as his own symbol and amulet. The tortoise symbol would have been also used as writing paper, painted on the side of his private airplane, pinned on his yellow jerseys. Some years later, Secondo Casadei, the founder of the folk orchestra with the same name, dedicated the song 'Nuvolari' to him. Enzo Ferrari - some time later - said of him: "He has an almost inhuman courage..."

To Tazio - the cars pilot who challenged even airplanes-will be dedicated the important car racing "Tazio Nuvolari Prize" and the legendary 'Mille Miglia' - won by him-is still today - at Castel d'Ario - one of the places usually chosen for the race. Also the singer Lucio Dalla dedicated to our bold driver a song, become later famous. As for the idea above mentioned to honour Tazio Nuvolari, it must be said that it required courage: Arianna Sartori bravely embarked on the enterprise. She made contact, invited, organized and supervised the present day exhibition. The artists have been entrusted a new myth to be studied, developed and analyzed, which would have led them to the production of the works exhibited here.

In fact, the artists - of different generations and coming from varied Italian regions - have joined the initiative, with enthusiasm, because involved and excited by such an outstanding figure,who lent himself well to the different interpretations of individual personalities. Some of the artists lived Nuvolari's myth in their youth, others - today - relive him in their memory: the outcome is a curious and intriguing collection of works, that finds a logical sense only in the subject. Nevertheless, to detect what aspect of the personage has captured our artists' imagination and creativity is even more fascinating. To balance the different artistic expressions, to involve the many and varied personalities has not been easy at all. Of course, all the invited painters - as I said before - are all artists of great renown. Among them some are also professors in Italian Academies of Art, while others - despite being young - have produced very interesting and fine works, both from the artistic and cultural point of view, which have attracted the attention of critics on them. (Maria Gabriella Savoia)



«(...) Mi fu presentato questo piccolo Canadese, questo minuscolo fascio di nervi che io ho paragonato, nella sua struttura fisica, al grande Nuvolari... ho detto... tentiamo.» (Enzo Ferrari a proposito della scelta di Gilles Villeneuve come nuovo pilota della Ferrari al posto di Niki Lauda)

Gilles Villeneuve
Tute, caschi, alettoni, ruote, gigantografie, poster, filmati e interviste inedite

Mostra da maggio a giugno 2012
Foro Boario - Modena
Presentazione



Newsletter Kritik di Ninni Radicini - Arte Cultura Libri
Prima del nuovo numero di Kritik


Mappa del sito www.ninniradicini.it

Home page