Festival del Documentario di Thessaloniki 2008
"Immagini dal 21esimo secolo"


di Ninni Radicini
20 marzo 2008


Locandina del Festival del Documentario di Thessaloniki 2008 La rassegna, dal 07 al 16 marzo 2008 a Salonicco, comprende 158 pellicole e 9 sezioni caratterizzate da questioni di interesse globale: dalla emigrazione ai diritti umani, dalle storie individuali alla realt asiatica. In programma quattro omaggi dedicati a documentari di produzione canadese, ai registi Joe Berlinger e Bruce Sinofsky, al regista finlandese Arto Halonen (anche fondatore del Festival del Documentario di Helsinki), al giornalista e documentarista Sotiris Danezis. Una sezione dedicata ai documentari greci. Questa edizione stata caratterizza da una polemica in merito alla scelta degli organizzatori di assegnare alle pellicole greche il 30% di presenza nella rassegna.

Gli autori esclusi, contestando la quota perch ritenuta inferiore alle attese, hanno organizzato una propria rassegna ad Atene. Sono previsti inoltre una serie di conferenze, convegni e concerti. Il festival, che all'inizio non aveva un carattere competitivo, assegna una serie di premi del pubblico (per film greci e stranieri di durata superiore e inferiore a 45 minuti) e della critica (Fipresci - Federazione internazionale dei critici cinematografici). Altri premi sono assegnati da Ert3 (sez. "Storie da raccontare"), Amnesty International (sez. "Diritti umani" e "Volti del fascismo"), Wwf (sez. "Habitat"). All'inaugurazione stato proiettato La mia vita e i miei tempi: Michael Cacoyannis, di Lydia Carras, che presenta rari filmati dal set e una intervista al celebre regista.

Premi del Pubblico
Produzione greca (+ 45'): Birds in the mire, di Alinda Dimitriou
Produzione estera (+45'): As seen through these eyes, di Hilary Helstein (Usa)
Produzione greca (-45'): The archelon bubble, di Eleftherios Fylaktos
Produzione estera (-45'): City of cranes, di Eva Weber (Gran Bretagna)

Premi Fipresci
Giuria: Michel Euvrard, presidente (Canada), Vassilis Kehagias (Grecia), Caroline Buck (Germania), Matti Rm (Finlandia), Alex Leo Serban (Romania)
Produzione greca: The lovers from Axos, di Nicos Ligouris
Produzione estera: Be like others, di Tanaz Eshaghian (Canada/Usa/Gran Bretagna/Iran)

Premi del Centro di Cinematografia Greca
Documentario di mediometraggio: Etel Adnan words in exile, di Vouvoula Skoura; Alex, di Alexandros Papanikolaou ed Emily Yiannoukou
Documentario di lungometraggio: The third takis, di Katerina Patroni; Birds in the mire; The lovers of Axos; The mirror and the knife

Premio del Ministero di Macedonia - Tracia (sez. "Ritratti"): The mirror and the knife, di Dimitris Vernikos
Premio della Ert 3- Radio televisone greca (sez. "Storie da raccontare"): The lovers of Axos
Premio Amnesty International (sez. "Diritti umani"): The price of sugar, di Bill Haney (Usa)
Premio Wwf (sez. "Habitat"): About water: People and yellow cans, di Udo Maurer (Austria/Lussemburgo)



Articoli di Ninni Radicini su festival del cinema in Grecia e Cipro

Libro sulla Grecia contemporanea dal 1974 al 2006 sulla storia politica, economica e sociale della Repubblica Ellenica La Grecia contemporanea (1974-2006)
di Rudy Caparrini, Vincenzo Greco, Ninni Radicini
prefazione di Antonio Ferrari, giornalista, corrispondente da Atene per il Corriere della Sera
ed. Polistampa, 2007

Presentazione | Articoli sulla Grecia
Lista articoli di Ninni Radicini

Mappa del sito www.ninniradicini.it

Home page